Pistilli e Associati > Concorso-oss-2022

Concorso pubblico Operatore socio-sanitario

Il 31 Gennaio è stato pubblicato l’esito della prova preselettiva del concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di 30 posti di operatore sociosanitario, categoria BS, bandito dalla Asl di Viterbo.

 

Per essere ammessi alla prova pratica, i candidati avrebbero dovuto raggiungere un punteggio almeno pari a 21/30.

 

Tale previsione è illegittima: la recente giurisprudenza ha contestato tali limitazioni, ritenendo illegittimo fissare soglie numeriche (e/o di sbarramento) troppo elevate per il superamento dei test preselettivi, potendosi ammettere alla prova pratica i partecipanti che abbiano superato almeno il punteggio di sufficienza, nel caso di specie 18/30.

 

Pertanto, se sei risultato “non ammesso” ma hai conseguito un punteggio di 18,19 o 20, ossia equivalente o superiore alla sufficienza, hai diritto a sostenere la prova pratica.

Come scoprire il tuo punteggio?

Potrai inoltrare un’istanza di accesso agli atti, ai sensi degli artt. 2 e ss. della Legge n.241/1990, alla Asl, tramite il nostro studio, conferendo contestualmente procura all’Avv. Massimo Pistilli.

Sarà lo Studio ad inoltrare l’istanza di accesso agli atti e a comunicarti il punteggio conseguito.

Punteggio inferiore a 18

Se dall’accesso il tuo punteggio risulterà inferiore a 18, ciò significherà che non hai raggiunto la sufficienza: l’esclusione, dunque, è legittima.

Punteggio di 18, 19 o 20: potrai proporre ricorso al Tar Lazio.

Obiettivo del ricorso

consentire l’ammissione alla prova pratica di tutti coloro che hanno conseguito un punteggio pari o superiore a 18/30.

Chiederemo che ti venga concessa un’istanza sospensiva dell’esito della prova preselettiva, che ti consentirà di poter svolgere la prova pratica e l’eventuale prova orale, inserendoti così in graduatoria

Costi

Se hai ottenuto un punteggio inferiore a 18, per la solo istanza di accesso agli atti, nulla sarà dovuto al difensore.

Se hai ottenuto un punteggio compreso tra 18 e 20, alla proposizione del ricorso, sarà dovuto al difensore una somma complessiva pari a Euro 350,00, comprensiva dell’attività propedeutica di accesso agli atti, di quella difensiva dinanzi al Tribunale Amministrativo Regionale, nonché anche delle spese vive, costi di notifica e del contributo unificato, necessario per l’iscrizione a ruolo del ricorso.

Voglio aderire, come devo procedere?

Scarica i file sottostanti; una volta compilati e sottoscritti, inviali, insieme ad un documento di identità in corso di validità, a

sanita@studiolegalepistilli.eu

 

 1.  Scheda informativa;

2.  Istanza accesso agli atti;

3.  Procura;

4.  Informativa sulla privacy

Termine per aderire

01/03/2022